Pubblicato da: troppitrippi | aprile 14, 2008

Il grande passo!

Sì, sto per fare il grande passo! Ehi, ovviamente non si tratta del passo verso l’altare (ho già dato, grazie!) ma di uno ancora più importante: sto per diventare armatore. Ehm… armatore in seconda… forse anche in terza!!

Vi spiego: per una serie di fortunati eventi (a volte capita!) si è presentata l’occasione di prendere in locazione a lungo termine una barca. E non una barca qualsiasi ma la mitica Mareluna! Inizio quindi una nuova avventura, quella del quasi-armatore, di cui per ora ho apprezzato per così dire, solo gli aspetti meno gratificanti.

Infatti – ed è una delle ragioni per cui ho abbandonato un po’ il blog in questi ultimi tempi (l’altra è il lavoro, duro lavoro!) – volete sapere come ho passatoi gli ultimi due week end? In barca, ovviamente. Ma a pulire, controllare, sistemare etc etc.

Giusto per iniziare in bellezza, operazione numero uno: spaiolamento di tutta la barca e pulizia delle sentine (credo mai effettuata prima d’ora!). Vi giuro che c’era di tutto: sporco, acqua stagnante, melma e soprattutto muffa, muffa che ha attaccato anche la parte inferiore del pagliolato. Armata di smuffer, candeggina, lysoform e cillit bang ho riportato le sentine ad una situazione di igiene e pulizia consona.

Operazione numero due: seraggio di tutte le viti, vitarelle e qualunque altra cosa sia azionabile con un cacciavite.

Operazione numero tre: desalinizzazione della cuscineria. E qui chiedo aiuto agli armatori veri: esiste un metodo per lavare la cuscineria senza doverla portare ad una lavanderia specializzata? e poi, come proteggerla, dal sale soprattutto, dall’usura in secondo luogo? La massaia che è in me dice: lava con sola acqua, asciuga al sole e proteggi con il coprimaterasso in spugna! Ma, appunto.. questa è la voce della massaia, non dell’armatore di lungo corso!

Operazione numero quattro: lavaggio solenne del ponte… anche perché l’ultima sciroccata ha portato giù mezzo deserto del Sahel… non vi dico, il ponte era diventato color sangue per quanta sabbia si era depositata. Dappertutto, peraltro, comprese le canaline dello strallo e dell’albero. E questo mi porta dritto dritto all’….

operazione numero cinque: e mica poteva mancare una (altra) bella salita in testa d’albero! però questa volta fatta bene: doppia cima, una assicurata al banzigo e l’altra – addirittura – all’imbracatura antirovesciamento (!!) … insomma … una certa differenza rispetto alla volta precedente (una sola cimetta.. sottile sottile…). Missione: serraggio delle brucole dello strallo e abbondante lubrificazione delle canale. Salita lungo lo strallo, discesa lungo l’albero. E via, due in una botta sola!

Infine (per il momento): controllo del motore, controllo dell’invertitore. Ho persino imparato come far partire l’avviamento quando la chiave non funziona! e altre amenità meccaniche del genere.

Il seguito alla prossima puntata.

PS: e con tutto ciò, ancora non ho avuto il piacere di uscire dicendo: sei mia!!!

Annunci

Responses

  1. Evvai!! 😉
    Complimenti a Troppitrippi!
    Guarda che nei prossimi post voglio sapere tutto!
    Scheda tecnica della barca e dettagli sulla locazione a lungho termine! (limiti di utilizzo e spese)
    Sempre che non ti stia facendo pressioni inopportune! 😉

    Ah, le “massaie” spesso hanno ragione da vendere!
    e la “cuscineria” varia ( o, meglio, ciò che la ricopre) l’ho sempre lavata in lavatrice come consigliato da loro.
    Buon Vento.
    skipper

  2. Ovviamente non mancherò di raccontare avventure e presumibilmente disavventure!
    Sui termini di locazione ti riassumo in punti le 18 pagine di contratto:
    a) prezzo specialissimo perché la gestione è in perdita e quindi almeno gli si coprono le spese fisse
    b) uso non commerciale, si regate
    c) tutto ciò che spacchi rompi danneggi lo ripaghi
    d) assicurazione casco ma con franchigia sotto i mille euro (significa appunto pagare di tasca propria i piccoli inevitabili danneggiamenti)
    e) contratto di un anno o fino a che l’armatore non trova un acquirente (ecco perché il canone di locazione è “molto speciale”)
    a presto

  3. Grande troppitrippi

    bel passo!!! Facci sapere come va.

    inizia una nuova avventura..

    Buon Vento

  4. Chiedo scusa per il copia e incolla, ma ti invito ad esprimere la tua solidarietà, se lo ritieni opportuno, al blogger di vela Littlejhon (www.littlejhon.wordpress.com ) che è stato “aggredito” ed insultato da un commentatore sul suo blog.
    Saluti
    skipper

  5. bravi ragazzi

  6. @little: mi spiace per l’aggressione subita! ovviamente massima solidarietà di principio: la parola dovrebbe essere usata sempre come strumento per costruire e non come arma per offendere.
    vabbè, il mondo è pieno di ignoranti… e i barbari sono ancora tra noi

  7. sempre meglio questo tipo di massaia che stare in ufficio!
    complimenti Troppitrippi, finalmente è un pò tua!
    baci
    Pinta


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: